Domenica 15 settembre 2013

 

            La giornata della solennità della Beata Maria Vergine Addolorata, Patrona principale del nostro Ordine, comincia nella chiesa del Santuario con la celebrazione delle Lodi mattutine presiedute dal Priore generale fra Ángel M. Ruiz Garnica. Durante la celebrazione è stata benedetta una pergamena, poi chiusa in un tubo di plexiglas, da riporsi nelle fondamenta del nuovo edificio in costruzione presso la Pontificia Facoltà Teologica “Marianum” (viale Trenta Aprile, 6/18 – Roma). Questo il testo della pergamena:

 

In latino:

ANNO MMXIII A PARTV VIRGINIS

AB ORDINE SERVORVM EIVSDEM B. M. V. CONDITO

ANNO DCCLXXX

PONTIFICATVS BEATISSIMI PATRIS FRANCISCI ANNO I

DIE VERO DECIMO QUINTO MENSIS SEPTEMBRIS MMXIII

ANGELVS M. RVIZ GARNICA PRIOR GENERALIS

ADSTANTIBVS FRATRIBVS QVI PETRAM ALBAM

CONVENERANT

AD CCXIII CAPITVLVM GENERALE PRAEFATI ORDINIS AGENDVM

BENEDICIT

INITAM AEDIFICARI SEDEM

THESAVRIS HISTORIÆ, TABVLARII ET LIBRARIÆ ORDINIS

SERVANDIS ET AVGENDIS

MEMORIÆ POSTERIS MANDANDÆ

STVDIORVM MARIOLOGIÆ

ALIARVMQVE DISCIPLINARVM ECCLESIASTICARVM

PROFECTUI DICATAM

 

In italiano:

NELL’ANNO DEL SIGNORE 2013

780° DALLA FONDAZIONE DELL’ORDINE

PRIMO DEL PONTIFICATO DI PAPA FRANCESCO

IL PRIORE GENERALE FR. ÁNGEL M. RUIZ GARNICA

ALLA PRESENZA DEI FRATI CONVENUTI A PIETRALBA

PER LA CELEBRAZIONE DEL 213° CAPITOLO GENERALE

DELL’ORDINE DEI SERVI DI SANTA MARIA

BENEDICE

L’INIZIO DELLA COSTRUZIONE CHE OSPITERÀ

GLI AMBIENTI DESTINATI

ALLA CUSTODIA, ALLA CONSERVAZIONE E ALL’INCREMENTO

DEL PATRIMONIO STORICO, ARCHIVISTICO E LIBRARIO DELL’ORDINE

PER LA CONSERVAZIONE DELLA MEMORIA

IL PROGRESSO DELLA MARIOLOGIA

DELLE SCIENZE ECCLESIASTICHE

E DEGLI STUDI ACCADEMICI

 

PIETRALBA–MARIA WEISSENSTEIN, 15 SETTEMBRE 2013

 

            Al termine della cerimonia la pergamena è stata consegnata all’Arch. Gaetano Cecchini, che seguito la preparazione di questo progetto e collabora alla direzione dei lavori, per essere inserita nelle fondamenta del costruendo edificio.

            Alle ore 9,30 cominciano i lavori nell’aula capitolare. La mattinata è dedicata alla Lectio divina sul Vangelo di Luca (1, 26-38), guidata da fra Stefano M. Bordignon, che ha invitato i capitolari a soffermarsi sulle parole della Vergine: Ecco la serva del Signore, si compia in me la tua parola (v. 38). In particolare, la risposta di santa Maria alla chiamata del Signore è stata presa come spunto di riflessione per una condivisione sulla qualità della nostra risposta alla propria vocazione. La Lectio si è conclusa alle ore 11,10 con la preghiera dell’Angelus.

            Dopo il pranzo, alle ore 14,00, i capitolari partecipano alla messa solenne nel piazzale del Santuario, presieduta dal Priore generale e partecipata da numerosissimo popolo; sono presenti anche il gruppo degli Schützen, le bande musicali di Monte San Pietro e Moena, autorità civili e religiose; per sottolineare la presenza internazionale dei frati riuniti in Capitolo generale, essi sono pregati di portare anche le bandiere del proprio paese nella processione d’ingresso. Per facilitare la partecipazione dei fedeli, la liturgia è stata celebrata con parti in italiano, tedesco e ladino, mentre sono state proclamate le preghiere dei fedeli anche in lingua inglese, francese e spagnola. Nell’omelia fra Ángel M. Ruiz Garnica ha ricordato come questo sia un giorno di festa speciale per il santuario, dedicato proprio all’Addolorata, ma anche per l’Ordine dei Servi, che sotto questo titolo venera santa Maria come sua patrona principale; quindi prendendo spunto dalle letture della festa (Gdt 13, 22-25; Col 1, 18-24; Gv 19, 25-27), ha messo in risalto il coraggio della Madre, discepola fedele presso la croce del Figlio, nostra immagine conduttrice. Al termine della messa si è svolta la processione nella quale è stata portata la venerata immagine della Madonna di Pietralba. Durante il percorso, che si è snodato nei sentieri attorno al santuario, sono stati contemplati i dolori della Vergine secondo il tradizionale schema della Via Matris. Una lieve pioggerella non ha impedito di portare a termine la processione, che si è conclusa verso le 16,30 nel piazzale del santuario con la benedizione del Priore generale. È seguito un momento di convivialità offerto dalla Comunità di Pietralba.

            La giornata si è conclusa con la cena, seguita da spontaneo dialogo fraterno.

 

fra Stefano M. Viliani (verbalista)