Consultazione per iniziare una riflessione

in vista del capitolo generale 2013


Ave Maria

Prot. 219/2011

Roma, 5 giugno 2011
Solennità dell’Ascensione del Signore



A tutti i frati dell’Ordine


Cari fratelli,

vi scrivo nella Speranza che il Signore risorto ci ha donato, affidando la Sua dolce Presenza alla forza dello Spirito attraverso la debolezza della nostra carne: “Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28, 20).

Il nostro Ordine partecipa di questa Compagnia di Cristo all’uomo e al mondo, attraverso la peculiarità del nostro carisma di fraternità, di servizio a Maria e come Maria, di misericordia, tentando di essere come Maria “ai piedi delle infinite croci, per recarvi conforto e cooperazione redentrice” (Cost. 319).

Momento significativo della vita del nostro Ordine è la celebrazione, ogni sei anni, del Capitolo generale che, come ricordano le nostre Costituzioni, è convocato dal Priore generale “per l’elezione del Priore generale, del Procuratore dell’Ordine, dei Consiglieri generali e del Segretario dell’Ordine; per la tutela del suo patrimonio spirituale e per un rinnovamento che sia in armonia con esso; per l’incremento dell’unità dell’Ordine, l’aggiornamento legislativo, la programmazione e l’amministrazione” (Cost. 254).

I Decreti del Capitolo generale 2007 stabilivano che “per la preparazione del Capitolo generale elettivo, circa due anni prima, il Consiglio generalizio, per sé o attraverso una apposita commissione, consulti tutto l’Ordine” (Atti del Capitolo generale 2007, n. 75). Questa Lettera indirizzata a ogni frate del nostro Ordine costituisce appunto l’avvio di questa consultazione.

Nella sua riunione del 1° aprile 2011 il Consiglio generalizio ha stabilito di non avvalersi di una apposita Commissione, ma di condurre in proprio questo processo avvalendosi di collaboratori ad hoc e particolarmente di tre consultazioni, con le quali stima di poter raggiungere un numero significativo – sia in quantità che in qualità – di frati del nostro Ordine.

Nella seconda settimana di maggio (Roma, 11-19 maggio 2011), infatti, si è tenuto, come sapete, un incontro di frati provenienti da quasi tutte le giurisdizioni dell’Ordine, che ha radunato religiosi impegnati nei vari campi nei quali l’Ordine serve la Chiesa e gli uomini di oggi: santuari, parrocchie, educatori, formatori, studiosi di discipline teologiche.

Inoltre, nel mese di settembre del 2012 si terrà la terza riunione dei Priori, Vicari e Delegati provinciali dell’Ordine, prevista dal Capitolo generale 2007 (cf. Atti del Capitolo generale 2007, n. 58b).

Queste due riunioni costituiscono, a nostro parere, una significativa occasione di condivisione e approfondimento del cammino di preparazione al Capitolo generale 2013.

Inoltre la Commissione per il Direttorio generale, che si è già riunita negli anni precedenti portando alla composizione di due testi (le Costituzioni e il Direttorio generale) si riunirà ancora, a partire dal mese di novembre del 2011, per portare a compimento quanto stabilito dal Capitolo generale 2007 al n. 66d.

La presente Lettera costituisce quindi la prima occasione di consultazione di ogni frate dell’Ordine, perché il Capitolo generale 2013 sia l’esito del contributo di ciascuno e di tutti i frati dell’Ordine.

Il Consiglio generalizio, in questa prima fase di riflessione, chiede il contributo di ciascun religioso sulle seguenti domande:

1. Quali sono, secondo te, i due temi più importanti che dovrà affrontare il prossimo Capitolo generale?

2. Pensi che il tema della povertà evangelica, indicato dal Capitolo generale 2007, sia stato sufficientemente approfondito, interiorizzato, concretizzato?

3. Quali aspetti della nostra vita (a livello provinciale e generale) ti pare impediscano di vivere in pienezza il nostro essere Servi di Maria, rendendolo a volte pesante o senza speranza?

4. Come possiamo contribuire, partendo dal nostro carisma, all’appello della Chiesa per una “Nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede”, tenendo presente che questo sarà il tema del prossimo Sinodo dei vescovi nell’ottobre 2012?

5. Da anni si riflette nell’Ordine su un Progetto globale di presenze. Inoltre ci sono stati interventi a livello legislativo per permettere decisioni che altrimenti sarebbero state bloccate (come ad esempio l’autorità trasferita dai Capitoli ai Consigli per aperture e chiusure di presenze). Quali vie individui per incrementare ancor di più la collaborazione – a tutti i livelli – tra le giurisdizioni del nostro Ordine?

6. In quale modo possiamo sostenere le realtà legate alle Comunità generalizie (curia, Facoltà “Marianum”, Monte Senario, “comunità s. Alessio”), che sono un patrimonio dell’Ordine spesso apprezzato dalla Chiesa?

Le risposte potranno pervenire o attraverso la posta tradizionale (Segretario dell’Ordine, Casa generalizia osm, Piazza San Marcello 5 – 00187 Roma, Italia), o attraverso la posta elettronica, all’indirizzo del Segretario dell’Ordine (segretario.camille@gmail.com), o via fax ([+39] 06.6792131). Le risposte potranno essere anonime o firmate.

Sollecito anche una riflessione in Capitolo conventuale, come pure da parte dei Consigli delle varie giurisdizioni dell’Ordine.

Tutti i contributi dovranno pervenire entro il giorno 30 settembre 2011, per permettere le successive fasi della riflessione e della preparazione del Capitolo generale.

Sul sito dell’Ordine (www.servidimaria.org) potrete seguire gli sviluppi della preparazione del nostro Capitolo generale 2013.

Il Signore, per intercessione di santa Maria, Regina degli Apostoli e Madre dei suoi Servi, ci accompagni in questo processo di preparazione del Capitolo generale 2013, per il bene della Chiesa e dei fratelli uomini che serviamo.


fra Ángel M. Ruiz Garnica, o.s.m.
Priore generale

fra Camille M. Jacques, o.s.m.
Segretario dell’Ordine